ITINERARI

admin

17 Dicembre 2017

Nessun commento

La Reggia di Caserta

La dinastia dei Borbone di Napoli, quindi delle Due Sicilie, fu un ramo italiano della famiglia Borbone, casa reale del Regno di Napoli e del Regno di Sicilia (poi unificato come Regno delle Due Sicilie) dal 1734 al 1861.
Di tutte le splendide opere e costruzioni con cui i Borboni abbellirono e modernizzarono il Regno delle Due Sicilie, il fiore all’occhiello è senz’altro l’universalmente conosciuta ed apprezzata Reggia di Caserta, come noto progettata ed in gran parte costruita dall’architetto olandese Ludwig Van Wittel, italianizzato in Vanvitelli.
L’edificio si compone di milleduecento stanze, di trentaquattro scale interne, di quasi duemila finestre senza dimenticare i 120 ettari del parco, il quale si estende per tre chilometri di lunghezza, con sviluppo Sud-Nord, su 120 ettari di superficie. In corrispondenza del centro della facciata posteriore del palazzo si dipartono due lunghi viali paralleli fra i quali si interpongono una serie di suggestive fontane che, partendo dal limitare settentrionale del Giardino all’italiana, collegano a questo il Giardino all’inglese.

Lascia un commento